Informazioni sul Progetto

L’Emporio della Solidarietà di Lecce nasce dall’intuizione di “una famiglia” di volontari della Comunità Emmanuel impegnata già da alcuni anni nell'attività di raccolta fondi a favore di interventi sociali sia in Italia che all'Estero.  Nel 2009 ha sentito per prima il bisogno di rispondere alle fredde statistiche sulle “nuove povertà”, progettando e pianificando la realizzazione del primo Emporio della Solidarietà in Puglia, raccordandosi con Caritas Diocesana di Roma che aveva già realizzato questo servizio primo in Italia.

Per passare dall’intuizione alla sua realizzazione i volontari della Comunità Emmanuel hanno sviluppato una serie di attività di raccolta fondi, promuovendo nelle scuole, aziende, farmacie, parrocchie e nelle piazze (per tutto il 2009/10), la vendita di 24.000 Pandori, 5.000 confezioni natalizie e 17.000 uova di cioccolato a Pasqua.

Il contributo della Comunità Emmanuel ha messo a disposizione del progetto, a titolo gratuito, un capannone di sua proprietà, oltre ai mezzi e alle risorse economiche che hanno permesso di realizzare tutti i lavori necessari per l'adeguamento alle norme vigenti sulla sicurezza del lavoro e quelle igenico-sanitarie. Dopo di ciò è stato possibile acquisire le autorizzazioni amministrative e strutturare la sede dell'Emporio. 

Risorse economiche e umane hanno permesso  nel Natale 2011 l'inaugurazione di un supermercato di 500 mq. munito di scaffali e casse automatizzate, unica nel suo genere in tutto il Sud Italia. Ai poveri aventi diritto, viene assegnata una Card e un credito di spesa, con la quale (nel rispetto della propria dignità), possono fare GRATIS la spesa, scegliendo in piena libertà cosa mangiare.

L'Emporio viene gestito da una RETE di solidarietĂ  di cui fanno parte Istituzioni, Segretariato Sociale della CittĂ  di Lecce, Scuole e Associazioni di volontariato, della Prot. Civile. Un software permette di monitorare tutti i servizi erogati e/o erogabili a favore delle famiglie bisognose, evitando sprechi e sovrapposizioni, distribuendo in modo equo le poche risorse disponibili.

Oggi l’Emporio risponde ai tanti cittadini  che hanno creduto in questo progetto, dando prova del suo valore etico e sociale, riconosciuto dalle Autorità Istituzionali (nostri partners) e non solo, reso visibile dalla stampa locale e Nazionale e da tutti i mezzi di comunicazione (vedi rassegna_stampa).

Siamo co-fondatori della RETE Nazionale (www.prossimita.net), insieme ad altre autorevoli Associazioni di volontariato, impegnate concretamente, nel contrasto alle povertĂ , allo spreco alimentare, alla riqualificazione dei quartieri, alla cittadinanza, al rispetto del pianeta, all'inclusione sociale, al bene comune.

Bilanci sociali

L’Emporio della Solidarietà è un vero e proprio supermercato (gross market) di medie dimensioni (circa 500 metri quadrati) con casse automatizzate, carrelli, scaffali e insegne. Ad esso possono essere inviate non solo le persone residenti, ma anche coloro che sono privi di residenza e/o non hanno una dimora stabile.

Alle persone in possesso dei requisiti fissati per il riconoscimento del credito di spesa viene consegnata una card che consente loro di accedere all’Emporio. Tale tessera, una sorta di carta di credito a punti, è uno strumento per ulteriori iniziative di solidarietà e di inclusione sociale. Essa potrà infine permettere, a tutti gli organismi aderenti alla rete, di conoscere gli interventi effettuati a favore del titolare, monitorando così il percorso evitando sprechi e sovrapposizioni.  
 

Dove presentare la domanda:
Il Front Office dove presentare la domanda di accesso all’Emporio è presso il CAF di Lecce in Via Scalfo, 25 (Zona Pranzo). Tel. 0832/372312
Orari: Lun/Mer/Ven dalle 9 alle 13 - Mar/Gio dalle 16 alle 19.

Chi può presentare domanda:
Chi ha un reddito non superiore a 7.500 euro. Il credito di spesa sarà determinato dal reddito e dal numero di minori a carico. La Card avrà una durata massima di 3 mesi, con la possibilità di rinnovarla per altri 3 se le condizioni lo consentiranno.

Documenti da presentare:
Modello ISEE con allegati Stato di famiglia e copia di un documento d’identità.

Per ulteriori dettagli è disponibile il Regolamento dell'Emporio.

 

Il Front-Office presente all'interno dell'Emporio offre inoltre servizi di:

  • CAF Lavoratori (accoglie le richieste di accesso all'Emporio); 
  • Segretariato Sociale ( sportello di prossimitĂ  al cittadino e di incontro tra domanda e offerta dei servizi);
  • Microcredito (sostegno finanziario per realizzare piccole attivitĂ  artigianali);
  • Idea Lavoro (formazione e sostegno all'autoimprenditorialitĂ  e reinserimento lavorativo);
  • Consorzio Emmanuel (cooperazione e impresa sociale, consulenza fiscale);

Il nostro maggiore impegno è quello di intercettare tutte le risorse spendibili a favore di progetti personalizzati per chi cerca lavoro.

al Front Office si accede: 

da lunedì al venerdì
dalle 9,00 alle 13,00

 

Dove si trova l'Emporio

S.P. Lecce-Novoli a 4 km. Traversa Dx Via della Ferrandina, n° 1.
Fermata autobus n° 26 a pochi passi dall’Emporio.

Orari di apertura al pubblico:
da Lunedì al Venerdì
dalle 9,30 alle 12,30
 

Per info: Tel: 0832-352565 - 358231- Fax: 358535 (Emporio)

Tel 0832-372312 (CAF)

I servizi offerti dall'Emporio non sono rivolti alle povertà definite croniche (di cui, con diverse modalità, si occupano principalmente Caritas e i Servizi Sociali dei Comuni), ma al contrasto delle cosiddette "nuove povertà": quelle cioè figlie della crisi socio-economica che in questi ultimi anni ha generato disagio e difficoltà a migliaia di famiglie che non arrivano più alla terza e/o quarta settimana del mese.

Per queste famiglie avevamo pianificato, fin dal nascere del progetto, una RETE di solidarietà capace di accompagnarle e sostenerle offrendo ascolto e condivisione, dando loro il necessario per vivere, aiutandole a non scivolare verso una condizione di disperazione e di povertà cronica appunto.      

L'Emporio promuove la Solidarietà in modo coordinato, efficiente e funzionale alla dignità delle persone disagiate, nella logica di un sistema integrato di accoglienza, ascolto e distribuzione di beni e servizi.  Una Card e un credito di spesa (determinato in base al reddito e al numero di figli minori a carico) permettono di accedere ad un supermarket di circa 500 mq., munito di carrelli e casse automatizzate, di fare gratis la spesa ed essere inseriti in percorsi di inclusione attiva. In questi suoi primi due anni di servizio non ha offerto solo un aiuto materiale alle famiglie indigenti ma è stato, soprattutto, punto di riferimento e di ascolto dei loro bisogni, tracciando una mappatura precisa e dettagliata della loro condizione: grazie alle informazioni acquisite e informatizzate in un database, cerchiamo di rispondere alle loro istanze in modo mirato.

Attraverso un Front Office realizzato all'interno dell'Emporio accorciamo le distanze tra i bisogni della persona e le Istituzioni: 

  • il Caf ConfLavoratori che ha una duplice funzione: la prima è l'inserimento delle domande a cui segue  un primo riscontro sulla autenticitĂ  della documentazione presentata, la seconda offre consulenza sui diritti spettanti ai consumatori;
  • la RETE con il Segretariato Sociale di Lecce;
  • lo sportello dell'Agenzia "IDEA LAVORO" che offre, attraverso il Microcredito ed altri strumenti di inclusione attiva,  sostegni finanziari e servizi di orientamento e accompagnamento al lavoro;
  • il supporto del Consorzio Emmanuel per la consulenza,  formazione e orientamento alla ricerca e alla costruzione di progetti di avvio di micro imprese e imprese sociali, oltre che tutela e assistenza fiscale e giuridica.
  • un TEAM di professionalitĂ  è impegnato ad intercettare fondi Europei, nazionali e regionali spendibili a loro favore;

ll supporto di un software, che abbiamo progettato e realizzato, permette alla RETE dei partners di condividere i servizi erogati ed erogabili a favore delle famiglie indigenti del nostro territorio, scongiurando sprechi e sovrapposizioni e monitorando le poche risorse disponibili in modo equo, tracciabile e trasparente.

Con la preziosa collaborazione dell'Associazione "Migrantes", abbiamo sperimentato la bontĂ  di questo software: inserendo direttamente le famiglie di immigrati da loro ritenute bisognose della Card, abilitando l'accesso all'Emporio, evitando in questo modo che chiedessero ad entrambi il servizio.

I benefici della RETE sono stati sperimentati anche dall'Ambito Territoriale di Campi Salentina, dal Segretariato Sociale di Lecce e dell'Ambito Territoriale di Lecce, sono complessivamente 18 i comuni che hanno sottoscritto una convenzione per accedere al servizio dell'Emporio.

Siamo sempre più convinti che le povertà del nostro territorio debbano liberarsi dall'assistenzialismo fine a se stesso  e passare alla cultura dell'inclusione sociale, della promozione umana, riappropriandosi dei quartieri e di spazi d'incontro dove sperimentare nuove forme di società.

L'Emporio della Solidarietà non è la risposta alle tante povertà presenti sul nostro territorio, ma un modello replicabile ovunque ci siano persone di buona volontà che abbiano a cuore il bene comune.

Certi di continuare il nostro impegno seguendo le esortazioni del Santo Padre e le direttive della ComunitĂ  Europea, con atteggiamento umile e caritatevole, offrendo a quanti chiedono il nostro aiuto, insieme ai beni e servizi di cui siamo capaci, Amore e dignitĂ .