Spreco Alimentare

L’ Unione Europea è impegnata in questi anni in un processo strutturale di transizione verso un’economia circolare. L’ economia circolare è un’economia in cui il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse è mantenuto il più a lungo possibile e la produzione di rifiuti è ridotta al minimo: una scelta indispensabile per sviluppare un’economia sostenibile, che utilizzi le risorse in modo efficiente e resti competitiva. Nell’ambito dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile, l’Unione e i suoi Stati membri hanno assunto particolari impegni sul piano internazionale, per raggiungere entro il 2030 gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG), in particolare l’obiettivo n. 12 che punta a garantire modelli di consumo e produzione sostenibili. L’economia circolare dovrà necessariamente essere assunta quale modello di portata mondiale, ed ogni Stato è invitato ad assumere appieno il ruolo che gli spetta. È all’interno di questo quadro che va inserito il tema della lotta agli sprechi alimentari, che per troppo tempo è stato sottostimato, poco indagato e poco documentato.

 

L’Italia ha una legge che mira specificatamente a incentivare la donazione e la redistribuzione delle eccedenze alimentari e a limitare gli sprechi: trattasi della legge n.166/2016 del 19 agosto 2016, in vigore dal 14 settembre 2016. Questa legge, il cui titolo completo è: “Disposizioni concernenti la donazione e la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi”, è nota ai più come “legge Gadda”, dal nome della sua prima firmataria, l’onorevole Maria Chiara Gadda. Essa è frutto di un lavoro di rete, che ha visto coinvolti tutti i soggetti che avrebbero poi dovuto quotidianamente utilizzarla, in particolare donatori e destinatari. Tra i sostenitori e promotori di tale legge c’è anche l’Emporio della Solidarietà della Comunità Emmanuel, unica struttura in Puglia che nel rispetto delle leggi sopra citate è operativa dal 2011 e nel 2017 ha recuperato e distribuito 52.229,86 Kg di eccedenze alle famiglie bisognose del territorio.

     

L’ Emporio della Solidarietà, promosso dalla Comunità Emmanuel di Lecce, è un supermercato solidale, con una superficie coperta di circa 500 mq, che promuove e organizza il recupero di prodotti alimentari, oggetti di spreco, in eccedenza o in donazione e permette attraverso la consegna di un’apposita card, di fare la spesa gratuitamente alle famiglie povere in rapporto ai loro bisogni. Tale tessera, una sorta di carta di credito a punti, è uno strumento per altre iniziative di solidarietà e di inclusione sociale. Questo modello di servizio virtuoso dell’Emporio, in uso presso gli Ambiti Territoriali Sociali di Lecce e Campi Salentina, si basa su un software che, attraverso una password in remoto e nel rispetto della privacy, permette alle assistenti sociali dei rispettivi 18 Comuni di accedere alla rete monitorando costantemente la presa in carico della persona, i servizi erogati ed erogabili a favore degli aventi diritto, evitando sprechi e sovrapposizioni e cercando di gestire in maniera equa, onesta e razionale la distribuzione delle poche risorse disponibili.

L’ Emporio è la prima struttura in Puglia in materia di recupero delle eccedenze alimentari, munita di un apposito grande magazzino di stoccaggio, di celle frigorifere per il prodotto fresco o congelato e di un furgone refrigerato a norma di legge. In questi ultimi anni ha aiutato e sostenuto, in forme e modalità differenti, n.° 6.049 famiglie, distribuito 1.205.877 confezioni di prodotti alimentari per un valore di 2.049.178 di euro ed ha recuperato nel 2017 52.229,86 Kg di eccedenze alimentari. (dati pubblicati sul bilancio sociale 2017)

 

L’Emporio per il raggiungimento dei propri fini istituzionali, fin dalla sua costituzione, ha operato in una logica di rete, intrattenendo rapporti con diversi soggetti istituzionali attraverso la sottoscrizione di protocolli e convenzioni per lo scambio e la condivisione di informazioni, la semplificazione dei flussi informativi e l’individuazione delle modalità d’azione più appropriate.

 

L’ Emporio per il raggiungimento dei propri fini istituzionali, fin dalla sua costituzione, ha operato in una logica di rete, intrattenendo rapporti con diversi soggetti istituzionali attraverso la sottoscrizione di protocolli e convenzioni per lo scambio e la condivisione di informazioni, la semplificazione dei flussi informativi e l’individuazione delle modalità d’azione più appropriate. Ha creato, in questi anni, una Rete Solidale Territoriale in grado di rispondere alla sofferenza, alla solitudine, alla disperazione di tante famiglie impoverite, collaborando attivamente con la Prefettura di Lecce con la quale ha istituito un tavolo di coordinamento permanente denominato “Tavolo Anticrisi “ che, a partire dalla raccolta alimentare, si occupa di promuovere le più disparate iniziative a contrasto della povertà; partecipando al Tavolo di coordinamento regionale pugliese contro gli sprechi alimentari e infine siglando con il Comune di Lecce il “Patto sociale” per la prevenzione e il contrasto della povertà.


LA PREZIOSA COLLABORAZIONE CON LA PREFETTURA DI LECCE

PREFETTURA DI LECCE: Il tavolo anti-sprechi

 

Per dichiarare guerra agli sprechi alimentari, il 13 Gennaio 2017, la Prefettura ha chiamato a raccolta i più importanti attori della filiera agroalimentare del Salento. Al tavolo erano presenti anche Regione, Provincia e Comune di Lecce. Un incontro di informazione e sensibilizzazione voluto fortemente dall' Emporio della Solidarietà affinchè si tracciassero le linee guida per l'attuazione della legge Gadda. Il Prefetto ha programmato altre riunioni che avranno come obiettivo quello di creare un coordinamento permanente che a partire dalla raccolta alimentare, si occupi di mettere in campo sul territorio le più disparate iniziative a contrasto della povertà e la riduzione degli sprechi alimentari, agricoli e agroalimentari sul territorio.

Qui il verbale del 13 Gennaio

 

 

Al 13 Gennaio hanno fatto seguito una serie di incontri che mirano a consolidare la rete solidale territoriale antispreco. Di seguito i verbali degli incontri



2017
Incontro del 17 FEBBRAIO 2017

 

Incontro del 7 APRILE 2017

 

Incontro del 2 MAGGIO 2017
2018

 

I RAPPORTI CON IL PREFETTO

 

 

 

 

In linea con le direttive della Legge Gadda, l' Emporio è impegnato ogni giorno nella lotta allo spreco e promuove e organizza iniziative legate a questa tematica coinvolgendo Enti, Associazioni e soprattutto scuole, per sensibilizzare gli studenti su tale argomento. Qui il calendario dei nostri eventi:

10 Settembre 2017. L' Emporio è protagonista del dibattito alla Fiera del Levante.

Qui il video



4 Dicembre 2017. Tavola Rotonda. Nuove povertà e spreco alimentare: quali le risposte?

 

Qui l'evento



10 Settembre 2018. L' Emporio partecipa al dibattito alla 82° Fiera del Levante - Seminario: Il contrasto agli sprechi alimentari in Puglia: interventi e risorse per le comunità territoriali attive.

 

Qui la pagina dedicata.

 

Ridurre lo spreco e rendere più efficienti i processi di gestione delle eccedenze sono due temi cruciali per il prossimo futuro, che devono riguardare l’intera filiera alimentare, dalla prevenzione alla gestione dei rifiuti. Da queste priorità nasce il progetto dell’Emporio: STOP ALLO SPRECO per consolidare la Rete Solidale Territoriale attraverso la creazione di una piattaforma anti spreco. Uno strumento in grado di mettere in contatto i centri della grande distribuzione, le aziende, con gli Enti del terzo settore che possono recuperare e redistribuire le eccedenze alimentari, in tempi ridotti. Questo permetterà di aiutare le famiglie in momentaneo stato di difficoltà, ma anche le persone che vivono per strada e allo stesso tempo, porterà a una riduzione dei rifiuti con vantaggi per la collettività. Dimostrando di aver effettuato delle donazioni, anche le imprese donatrici potranno avere dei vantaggi economici, usufruendo degli incentivi fiscali, come stabilito dalla legge 166/2016 o Legge Gadda.

 


Visita la piattaforma