Convegno sullo spreco alimentare “IO NON SPRECO… E TU?”

 

La Lotta allo Spreco Alimentare va combattuta, quindi, senza lasciare nulla di intentato e su tutti i fronti possibili, occorre allocare meglio le risorse, controllare meglio la filiera partendo dai processi produttivi sino alla migliore gestione del nostro frigorifero.

L’Italia si è dotata nel 2016 di una legge quadro sullo #sprecoalimentare, i Comuni stanno provando a fare la loro parte, ma tanto può venire dal lavoro del Terzo Settore.

Ne parleremo oggi con l’on. Maria Chiara Gadda, relatrice della legge nazionale n. 166/2016 contro gli sprechi alimentari e con l’Assessore del Comune di Lecce ai Tributi avv. #Gnoni.

Faremo inoltre un giro d’orizzonte sulle buone pratiche messe in capo dalle associazioni con la dott.ssa Maria Assunta Trove dell’ Emporio della Solidarietà di Lecce, la prof.ssa #PatriziaCretì dell’associazione equoevento O.N.L.U.S.” di Lecce e l’associazione Avanzi Popolo 2.0 di Bari.

I lavori termineranno alle ore 18,15 con la relazione finale di Roberto Tascini, Presidente ADOC Nazionale. L'evento gode del patrocinio del Comune di Lecce.

 

RESOCONTO CONVEGNO:

Il 10 gennaio, presso l’Open Space del Comune di Lecce, l’Emporio è stato invitato a partecipare come esempio di buona prassi al convegno sullo spreco alimentare: “Io non spreco… e tu?" Organizzato da Adoc Puglia.

All’incontro hanno partecipato l’on. Maria Chiara Gadda, relatrice della legge nazionale n.166/2016 contro gli sprechi alimentari, l’Assessore del Comune di Lecce ai Tributi avv. Gnoni, Roberto Tascini, Presidente Adoc Nazionale, Maria Assunta Trovè, Emporio della Solidarietà, Patrizia Cretì, Associazione Equoevento, Marco Costantino, ass.ne Avanzi Popolo.

L’on. Gadda dopo aver illustrato i punti salienti della Legge ha precisato che l’impianto della stessa vuole perseguire ed evidenziare un dialogo continuo, virtuoso e costruttivo tra la filiera produttiva e il terzo settore. Inoltre il dono deve essere totalmente consumabile per chi non ha potere di spesa ed empori, banchi alimentari e mense rispondono a bisogni differenti della persona, compensandosi a vicenda.

L’assessore Gnoni ha spiegato le modalità di adesione allo sconto del 15% sulla Tari per le imprese che vogliono donare le eccedenze alimentari ad associazioni caritatevoli.

Le tre associazioni hanno testimoniato il loro contributo nella lotta allo spreco e l’Emporio ha ribadito come l’emergenza non consiste solo nel tamponare lo spreco alimentare e il bisogno di cibo dei poveri del nostro territorio, ma nell’aiutare la persona a 360 gradi, con servizi sanitari, di orientamento professionale e psicologico.

Infine Roberto Tascini ha aggiunto che la Legge Gadda è una grande opportunità, perché cerca di ridare valore ai prodotti in eccedenza, che hanno perso valore commerciale, e per contrastare lo spreco.

 

Queste le slide presentate : 

Convegno del 10 Gennaio 2020 sullo spreco alimentare “IO NON SPRECO… E TU?”

Leggi la rassegna Stampa che parla di noi:

11-01-2020 - Quotidiano di Puglia - Lotta allo spreco alimentare <<Costruiamo reti solidali>>

10-01-2020 - Quotidiano di Puglia - Sprecato un etto di cibo al giorno E il Salento solidale si mobilita